Viva la Birra... inviami una mail

Birra e Teatro

 

Iscriviti alla newsletter

L'indice degli argomenti

Come si spilla la birra?

Come si degusta una birra?

Dossier Birra e Salute

2002 - 2014 - Tutti i diritti sono riservati, vietato copiare senza autorizzazione queste pagine.

info@mondobirra.org

L'indice delle notizie

Birra e Teatro

Sabato 28 febbraio torna "Vedere l’invisibile - palcoscenici per nuove generazioni" con "Rum e Vodka", secondo appuntamento al Teatro di Rifredi di Firenze con la rassegna programmata da Fondazione Toscana Spettacolo con la collaborazione dei teatri di Rifredi e Cantiere Florida. Stavolta l’appuntamento al bar del teatro trasformato in un pub irlandese per presentare lo spettacolo. Interpretato da un giovane attore romano, Edoardo Sylos Labini, e diretto da un altro giovane, il regista fiorentino Nicola Zavagli, il testo dell’irlandese Conor McPherson affronta il drammatico racconto della vita di un ragazzo padre alle prese con il matrimonio infelice, la nascita delle due figlie, il lavoro, gli amici, ma soprattutto le bevute: pinte di birra per lavar via i bruciori dovuti agli abusi di whisky. Il protagonista gira fra i tavoli del pub, brandendo boccali di birra, interloquendo con gli altri avventori, parlando di sesso, lavoro, alcol, consapevole dei propri drammi esistenziali e, allo stesso tempo, del loro inconsistente impatto con il resto dell’universo. Un teatro alla Ken Loach, di potrebbe dire, ma certamente pi leggero, anche per la presenza, nello spettacolo, di due elementi musicali molto forti, che fanno da contrappunto al monologo del protagonista: la cantante Barbara D’Eramo (vincitrice nel ’98 del Premio della Critica al festival di Sanremo) e il dj Antonello Aprea.

( Fonte lospettacolo.it )

 

Febbraio 2004

2002 - 2016 Tutti i diritti sono riservati. I marchi registrati appartengono ai rispettivi proprietari