Viva la Birra... inviami una mail

Notizia

 

 

freccia.gif (89 byte) Iscriviti alla newsletter

freccia.gif (89 byte) Pagine Gialle della Birra

freccia.gif (89 byte) L'indice degli argomenti

Come si spilla la birra?

Come si degusta una birra?

Dossier Birra e Salute

 

© 2002 - 2014 - Tutti i diritti sono riservati, è vietato copiare senza autorizzazione queste pagine.

info@mondobirra.org

L'indice delle notizie

 

 

a sinistra l'autore dell'articolo che state leggendo

Viene spillata la Viso Pallido da Manuele Colonna

Birra Viso Pallido - Cerevisia Vetus si presenta a Roma

 

Si è svolto lo scorso 12 Luglio a Roma al locale Ma che siete venuti a fà alla presenza di Manuele Colonna e Andrea Turco, la presentazione del nuovo progetto Cerevisia Vetus con il battesimo della Viso Pallido.

Il team Cerevisia Vetus

La serata è stata carina, il posto accogliente come al solito, caldo però, tanto caldo. E' stata l'occasione di conoscere gli autori del progetto Cerevisa Vetus con sede a Ceccano (FR), ovvero Marco Stirpe, Domenico Trentino Iorfida, Paolo Stirpe e Diego Fiacco sono ragazzi eccezionali e abbiamo cercato di carpire da loro maggiori dettagli sulla loro avventura e sulle loro birre.

Le birre CEREVISIA VETUS

Viso Pallido

La Viso Pallido è sparita in pochissimo tempo, ha riscosso successo e raccolto moltissimi consensi..erano tutti davvero entusiasti...anche chi non beve birra normalmente; la birra deve il suo nome al fatto che è un'american pale ale e viso pallido è nome tipico degli indiani d'America. C'è da dire che avrebbero voluto fosse un po' più chiara di colore per coerenza con il nome, ma va bene così. E' leggera, ma allo stesso tempo abbastanza complessa al gusto, 5,1%vol, con note di mandarino. Perde forse un po' all'olfatto per la mancanza di dry-hopping. Comunque l'inizio è rassicurante! E' piaciuta davvero a tutti, Manuele del Macchè compreso!

l luppoli che hanno utilizzato sono Amarillo, Cascade e Centennial e la cosa che più mi ha colpito è il loro entusiasmo, la loro genuinità e la loro semplicità, la loro espressione nel prendere atto che a Roma in uno dei posti più famosi e frequentati per la birra ci fosse la loro in elenco e alla spina e che piacesse così tanto. Il progetto del brewpub, il passare da cotte di 50lt ad una da 1.000lt o addirittura da 2.000 lt nel birrificio in cui ora si appoggiano, sarà entusiasmante.

Grapes of Wrath

Alla fine i ragazzi del Cerevisia hanno aperto una bottiglia di Grapes of Wrath, birra "di pasqua" definita da Mimmo che si accosta bene con panettone e dolci pasquali, ma che ha fatto la sua figura. Birra con la malvasia coltivata direttamente da loro 4 nel terreno di Diego, 7% vol, molto molto interessante, abbiamo avuto l'occasione di berne solo un goccio


La parola ai protagonisti

Queste invece le parole di Mimmo sulla sua Viso Pallido:

La "Viso Pallido" è una APA di 5,1 %alc.vol. Realizzata con l'impiego di 3 luppoli americani, quali Amarillo, Cascade e Centennial. Si presenta con un colore ramato, arancio brunito in controluce, ha una schiuma color panna/avorio a grana medio-fine con una prolungata persistenza, una carbonazione in stile. Non essendo stato effettuato il dry-hopping non ha una grande personalità al naso pur lasciando un retro-naso di sostanza visto l'impiego generoso dei luppoli, bilanciando così il dolce del malto con le variegate note agrumate e e balsamiche proprie dei luppoli impiegati. E' particolarmente corposa a dispetto della sua gradazione alcolica, pur rimanendo pericolosamente beverina. L'amaro finale risulta essere prolungato, lungo ma mai pungente.

Casa ZANGA: TUSCIPA

Quando poi i ragazzi di Cerevisia Vetus sul tardi sono andati via, Manuele Colonna ha montato la birra che hanno prodotto in casa Alfredino del Macchè e Gianluca.

Si tratta di un un IPA con columbus chinook e challenger, 6%vol. Queste le loro parole: "Nonostante il fatto che sia watery, (ovvero di corpo quasi assente), presenta una leggera tostatura ed un erbaceo caratterizzante dei luppoli usati. Una IPA fatta con il cuore come la vogliamo noi."

Alfredino si definisce il "beer designer" del progetto, colui che ha l'ispirazione, che crea la ricetta. Gianluca è colui che mette in pratica le idee attraverso l'esperienza acquisita con l'università.

Il progetto e il loro nome è CASA ZANGA dai cognomi dei tre (Zamponi Antolini e Gambacorta), il nome della birra è TUSCIPA perchè viene fatta nella Tuscia a Montefiascone a casa di Gianluca.

Fernanda Pagliei

Tutte le foto scattate dall'autrice per questo articolo, le potete vedere cliccando su questo Link


Per Info

Cerevisa Vetus

Locanda Birraria con produzione propria. Oltre 200 tipologie di birre di qualità reperibili nel nostro beer-shop, nonché prestigiose birre alla spina a rotazione, italiane e straniere. Punto di forza, le birre direttamente prodotte da noi

Ceccano (FR)

Tel: 0775 625548

Mail: info@cerevisiavetus.com

Sito Web www.cerevisiavetus.com

Link Facebook

Fonte Redazionale

Luglio 2012

 Condividi

Ultimo Aggiornamento: 23/01/2014 12.57

© 2002 - 2014 Tutti i diritti sono riservati. I marchi registrati appartengono ai rispettivi proprietari